«

»

dic 14 2012

Superga: 15/12, Simone Cristicchi

Secondo appuntamento – il 15 dicembre, alle ore 21 – per la stagione di prosa del Teatro Superga, con Mio nonno è morto in guerra”, di e con Simone Cristicchi. Sono 14 i personaggi protagonisti di questo spettacolo, condotto dal cantante, in questo caso autore teatrale, Simone Cristicchi. Sono le storie di 14 piccoli eroi quotidiani che hanno attraversato o sono stati attraversati da un terremoto della Storia, la seconda guerra mondiale. Storie di bombardamenti nelle borgate, di fame, storie di madri coraggiose, di prigionieri in Africa, di soldati nella ritirata di Russia, di lotta partigiana e di fascisti. Campi di concentramento ed esuli fuggiti dall’Istria. Alternando registri vocali e stilistici, Cristicchi dà vita ad ogni singolo personaggio, a questo album di ricordi che ancora gridano rabbia per un dolore gratuito ed inutile. Inoltre si affiancano brani scelti dal repertorio della canzone popolare e d’autore: De Gregori, Fossati, Vian, canti alpini reinterpretati per voce e pianoforte. Parole narrate, parole cantate, che raccontano la stupidità, l’assurdità della guerra, ma soprattutto l’umanità nascosta tre le macerie, in un caleidoscopio di voci capaci di divertire e commuovere. Prossimo appuntamento l’otto gennaio 2013, con “A piedi nudi nel parco”.  Ingresso: Platea Euro 17 (ridotto Euro 14) – galleria Euro 14 (ridotto Euro 12). Info: Piazzetta Macario – Nichelino – tel. 011 627.97.89e-mail: info@teatrosuperga.it – SITO:  www.teatrosuperga.it.

Switch to our mobile site