«

»

gen 07 2015

Separazioni e divorzi consensuali: da oggi anche in Municipio

divorzio 2(Antonio Infuso). Separazioni e divorzi consensuali? Da oggi si possono definire le pratiche in Comune, presso l’Ufficio di Stato Civile. Infatti, con l’entrata in vigore del Decreto Legge n.132/2014 convertito in legge n.162 del 10/11/2014,  è possibile – per i coniugi che intendono separarsi/divorziare consensualmente o modificare le precedenti condizioni di separazione/divorzio o negoziare tra loro un accordo – recarsi innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile (art. 12) con l’assistenza facoltativa dell’avvocato. Si può richiedere questa procedura solamente in assenza di figli minori o di figli maggiorenni portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti . L’accordo non può contenere patti di trasferimento patrimoniale (es.: casa, assegno di mantenimento o altre utilità economiche)

Il Comune competente a ricevere la sottoscrizione può essere quello di:

-         celebrazione del matrimonio civile;

-         celebrazione del matrimonio religioso;

-         trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (tra due cittadini italiani o uno italiano e uno straniero);

-         residenza di uno dei coniugi.

Restano invariati per l’accordo di divorzio i presupposti dei tre anni di separazione personale ininterrotta dei coniugi.

Il  costo della pratica ammonta a 16 Euro.

Fasi dell’accordo:

-         prenotazione di appuntamento e compilazione di dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 del DPR n. 445/2000 (la dichiarazione è scaricabile dal sito www.comune.nichelino.to.it);

-         il giorno dell’appuntamento entrambi i coniugi si dovranno presentare innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile per la sottoscrizione dell’accordo, con ricevuta di versamento di Euro 16,00 effettuato presso la Tesoreria della banca Unicredit SPA di via Torino n. 188 – Nichelino

-         l’Ufficiale dello Stato Civile darà un nuovo appuntamento – da fissare oltre i 30 giorni dal 1° appuntamento –  per la conferma dell’accordo sottoscritto.

La mancata comparizione equivale a mancata conferma dell’accordo.

Switch to our mobile site