«

»

ott 29 2015

Ritorna “Caro Sindaco, mi leggi un libro?”

caro sindi(A.I.). Dopo il bel successo dello scorso anno scolastico, torna nelle aule “Caro Sindaco, mi leggi un libro?”; l’appuntamento con il Primo Cittadino che tra bambini, scolari e studenti delle scuole di ogni ordine e grado (quest’anno sono coinvolte, infatti, anche le scuole medie inferiori e superiori, oltre alle materne e alle elementari) leggerà favole e stralci di romanzi – a seconda dell’età degli ascoltatori – con lo scopo di promuovere la lettura nella nostre giovani generazioni, per farne adulti consapevoli domani.

Ritengo che la diffusione della lettura in tutte le sue forme – spiega Riggio - sia un elemento essenziale per la crescita sociale e abbia ricadute imprescindibili sullo sviluppo economico e culturale dell’intero paese. Infatti, dalle analisi dei diversi Osservatori (Università, Diritto allo Studio e Mercato del Lavoro), è stato rilevato che chi possiede un livello di istruzione più basso ha minori possibilità di impiego e di guadagno”.

Switch to our mobile site