«

»

feb 10 2015

Pulizie scuole: precisazione del Comune

scuole pulzie foto(Antonio Infuso). I genitori degli scolari nichelinesi lamentano in questi giorni (con cartelli di fronte agli ingressi degli edifici scolastici e “post” sui social network) un taglio al servizio di pulizie nelle scuole, addebitandone la responsabilità al Comune di Nichelino. Ma, da Palazzo Civico, spiegano che la riorganizzazione del sistema scolastico e gli eventuali tagli alle ore di pulizia sono decisioni del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, degli Uffici scolastici regionali e provinciali e delle Direzioni didattiche cittadine. Non per questo, comunque, l’Amministrazione resterà a guardare ed è scesa in campo ai massimi livelli.

«I bambini vengono prima di tutto e nessuno di noi vuole farli studiare in locali non puliti» precisa l’assessore all’Istruzione, Filippo D’Aveni.

«Purtroppo, il Comune non ha alcun potere decisionale riguardo alla pulizia scolastica ma non per questo faremo finta di niente» aggiunge il vicesindaco Franco Fattori.

«Ci attiveremo per trovare una soluzione di concerto con gli enti interessati: anche se non è un servizio di nostra competenza. La scuola rappresenta il futuro di ogni società e non è il terreno adatto dove tagliare i fondi» assicura il sindaco della Città di Nichelino, Angelino Riggio.

 

Switch to our mobile site