«

»

nov 09 2012

NICKELCLIP: 10/11, finalissima al “Blah blah”

Nell’ambito di “My Generation – L’immagine della musica”, si terrà sabato 10 novembre, alle ore 19.30, al “Blah Blah” di Torino (via Po, 21), la serata finale di “Nickeclip”, concorso nazionale per giovani videoautori, giunto alla sesta edizione. Saranno proiettati i 23 videoclip – selezionati tra quelli pervenuti (un centinaio da tutta Italia) – che si contenderanno i tre premi messi in palio dalla Città di Nichelino (1000, 500 e 250 euro), promotrice del concorso. Nel corso della serata, verranno proiettati “Fuori Concorso” il music video  “Canzone per un figlio” realizzato da Jacopo Rondinelli per i Marlene Kuntz, il video “The Elevator”  dei torinesi Drink to Me e l’interessantissimo “Piromani” di Edoardo Brighenti, video non ufficiale del brano di Le Luci della Centrale Elettrica, di cui peraltro non esiste un clip ufficiale.  “My Generation – L’immagine della musica”, partito il 27 ottobre, spazia in tutti gli aspetti della creatività delle immagini legate alla musica, ponendosi come passerella e momento di analisi delle nuove tendenze, senza dimenticare la dimensione storica del fenomeno culturale. La manifestazione è organizzata dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Città di Nichelino, in collaborazione con la Città di Torino, il Dams, il Museo Nazionale del Cinema, l’istituto Maxwell, il Comune di Pinerolo, l’associazione Pensieri in Piazza, il Liceo Porporato di Pinerolo, l’Arci Pinerolo, il Comune di Savigliano e il Liceo Eula-Arimondi di Savigliano. Presente a “Paratissima”. “My Generation” pone al centro anche la realtà scolastica con workshop e incontri nelle scuole di Nichelino, Pinerolo e Savigliano. Una giuria di studenti dell’Istituto “Maxwell” di Nichelino ha assegnato, ai videoclip in concorso,  i tre premi “Giuria Giovani”. L’11 novembre, sempre al “Blah Blah”, alle ore 19.30, si chiude la manifestazione, con il programma “KFX Visual Noize Show”, un mash up cinematografico musicato dal vivo da un collettivo di giovani artisti che lavorano su un montaggio di immagini cinematografiche, serie tv, videogiochi e cartoni animati che hanno attraversato l’immaginario della fantascienza degli anni Ottanta. Un’esperienza estremamente interessante che sintetizza la complessità dei linguaggi contemporanei sul piano dell’intreccio tra dimensione sonora e dimensione visiva. Diego Sarno, Assessore alle Politiche Giovanili, è soddisfatto:  «Il successo di “My Generation” e “Nickeclip” è sempre più ampio. Le realtà istituzionali e culturali coinvolte aumentano a ogni edizione. Quest’anno ci sono molte novità, segno che l’iniziativa è in continuo divenire e crescita». (A.I.)

Switch to our mobile site