«

»

apr 08 2013

Nichelino: dopo gli stipendi… le auto comunali

In tempi di accese discussioni  sulla spesa pubblica, finisce spesso al centro dell’attenzione la questione  delle “auto blu”, cioè delle autovetture utilizzate a scopi di rappresentanza dai vari enti statali o locali. Può sorprendere, allora, scoprire che la Città di Nichelino non possieda “auto blu”. Esiste, inoltre, una disposizione di servizio del Sindaco, Giuseppe Catizone (emanata all’inizio del 2005) che vieta l’utilizzo di mezzi comunali per la mobilità degli amministratori anche per ragioni inerenti al loro incarico. Il “parco auto” del Comune, dunque, è composto da 36 autoveicoli, peraltro piuttosto “in avanti” con gli anni e in via di rinnovamento attraverso il sistema del “noleggio” e non più quello dell’acquisto. Nel dettaglio, il Corpo di Polizia Municipale cittadino dispone di 18 autoveicoli: 8 Punto, 3 Panda, 2 Stilo, 2 Ducato e 2 Land Rover. Quattro di questi automezzi (2 Land Rover, 1 Ducato e una Punto) sono però assegnati alla Protezione Civile per le operazioni di intervento e soccorso in caso di calamità. Nel parco di Polizia  Municipale esiste, e questo può far sorridere, una vettura di colore blu, una Fiat Stilo immatricolata nel 2004, che però viene utilizzata come auto “civetta” durante i compiti di sorveglianza e controllo del territorio svolto efficacemente  dai nostri “civich”. Ai vari servizi comunali (manutenzione, settore tecnico, fattorini, ecc.) sono assegnate altre 18 autovetture, così suddivise: 12 Panda, 4 Transit Connect (autoveicoli tipo “Fiorino”), una Punto e un furgone Fiat Iveco Daily. Di questi 36 automezzi, cinque sono già a “noleggio” e presto diverranno otto, poiché tre autovetture andranno in “pensione” e verranno sostituite. Il Comune ha anche fornito i dati, relativi al 2012, sui costi per il mantenimento del “parco auto” (manutenzione e carburante). Dunque, lo scorso anno sono stati spesi 25.070,11 Euro per il rifornimento (20.982,86 Euro in benzina e 4.087,25 Euro in gasolio) e 30.000 Euro per la manutenzione degli autoveicoli. In prospettiva, sono spese che – grazie al progressivo rinnovamento “a noleggio” del “parco auto” –dovrebbero ridursi leggermente. Al momento, non disponiamo dei dati di altri Comuni, delle medesime dimensioni, per effettuare una comparazione adeguata ma, a stima, è probabile che  la Città di Nichelino si collochi ampiamente nelle zone basse della graduatoria, cioè  tra i Comuni che spendono meno in questo settore. Infine, la Città di Nichelino ha previsto da qualche anno il servizio di “car sharing”, utilizzato anche dagli uffici comunali per ragioni di lavoro.

Antonio Infuso

Switch to our mobile site