«

»

ago 27 2012

L’Italia in roller: è arrivato oggi

Il Giro d’Italia in “roller”. E’ questa l’impresa realizzata da Rox Bax, al secolo Rosario Basciotti, 26 anni, nichelinese, studente universitario (laurea specialistica in management dello sport) e borsista di “Eataly” «Un progetto che avevo in mente da sei anni – spiega Rosario – e che solo ora, grazie anche alla collaborazione di Eataly sono riuscito a realizzare» Partito il 15 luglio, Rox Bax è tornato a Nichelino oggi 27 agosto: oltre 3.000 chilometri, 43 tappe lungo tutta la penisola, uno zaino di dieci chilogrammi sulle spalle e dormendo dove capitava: campeggi, ostelli, ospite di aziende  e parenti Una media di 80 chilometri al giorno con punte superiori ai cento e usando una scopa come freno durante le discese più ardite come quella del Montezemolo. Durante il tour, Rox Bax ha toccato alcune cooperative, aziende e produttori che forniscono “Eataly”, un marchio conosciuto in tutto il mondo, ormai sinonimo di qualità. Al suo arrivo in piazza Di Vittorio lo attendevano le autorità cittadine, alcuni rappresentanti di “Eataly”, giornalisti, televisioni, curiosi e amici. «E’ stata una bellissima avventura – racconta Rosario – un’esperienza profonda. Adesso ho anche dei contatti per future collaborazioni. Insomma, un mondo nuovo. Devo ringraziare “Eataly”, anche grazie al loro sostegno sono riuscito a realizzare questo piccolo-grande sogno. Ringrazio anche l’Amministrazione Comunale di Nichelino per questa inattesa accoglienza». «L’avventura di Rox Bax – l’assessore alle Politiche Giovanili Diego Sarno – è originale e ambientalista. In un certo  senso,  Nichelino, grazie a lui, ha attraversato l’Italia. I nostri giovani hanno potenzialità creative in diversi settori e ad essi devono essere fornite opportunità e speranze per il futuro». Dopo questo eccezionale “impresa” – quasi da “Guinness dei primati” – Rosario, a settembre, tornerà al suo lavoro di istruttore in palestra.

Antonio Infuso

1 comment

  1. ALFREDO

    COMPLIMENTI ROSARIO SEI GRANDE!!!
    Un abbraccio da Rosaria, Marzia, Luigi e Alfredo.
    CIAO.

Commenti disabilitati.

Switch to our mobile site