«

»

feb 06 2017

Lavoro accessorio: bilancio

logo comune(A.I.). Tempo di bilanci per il progetto “Reciproca solidarietà e lavoro accessorio”, l’iniziativa della Città di Nichelino, sostenuta con il finanziamento della Compagnia di San Paolo, che coinvolge i cittadini in difficoltà economica, per attività retribuite promosse da Enti senza fini di lucro che abbiano come riferimento la cura della comunità, utilizzando lo strumento dei voucher per retribuire prestazioni di lavoro accessorio (D.Lgs 15 giugno 2015 n. 81.)

Per l‘anno 2016 – spiega l’assessore al Lavoro, Fiodor Verzola – l’iniziativa, grazie anche alla forte campagna di informazione, ha registrato un significativo aumento di associazioni, progetti e prestatori d’opera occupati. Un risultato importante che ci induce a proseguire lungo questo cammino. E’ uno strumento per sostenere in modo trasparente e utile alla comunità i nuclei familiari in difficoltà”.

Nel 2016, la compagnia di San Paolo ha finanziato il progetto con 76.600 euro (nel 2015 erano 73.000) a cui vanno aggiunti 10.000 euro messi a disposizione della Città di Nichelino (Assessorato al lavoro) per supportare ancor di più il programma.

Nel 2015, sono ostati coinvolti 34 prestatori d’opera, nel 2016 sono saliti a 43.

Il progetto del lavoro accessorio – aggiunge il sindaco, Giampiero Tolardo – ha avuto successo. Certo non è la soluzione della crisi occupazionale, ma fa parte di un programma più ampio dell’Amministrazione che vede al centro dell’azione le politiche sul lavoro e sull’occupazione. Un esempio recente è stata la firma protocollo per Mondo Juve”.

Switch to our mobile site