«

»

mag 19 2014

Elezioni sindaco: in sette come i “magnifici” e i “samurai”

magnifici7(Antonio Infuso). Dunque, mancano pochi giorni alle elezioni del Consiglio Comunale e del nuovo sindaco di Nichelino (25 maggio). Sono sette i candidati che si contenderanno lo scranno di primo cittadino. Sette come i samurai del bel film del regista giapponese Akiro Kurosawa da cui è stato tratto anche un famosissimo remake western, “I magnifici sette”, con un cast di attori eccezionali, tra i quali: Yul Brinner, Eli Wallach, Steve McQueen, James Coburn e Charles Bronson. Ma ecco l’elenco dei nostri “magnifici sette” rigorosamente nell’ordine (stabilito per estrazione a sorte) in cui compariranno sulla scheda elettorale:

Andrea Sinopoli (Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale); Maria Pia Parisi (Forza Italia); Luigi Infantino (Rifondazione – Partito Comunista); Franco Fattori (Nichelino Domani, Adesso Basta, Nichelino Rinasce, Noi per Nichelino); Angelino Riggio (Democratici per Nichelino, D’Aveni per Nichelino, Difendiamo le Primarie, Comunisti Italiani); Domenico Cuppari (Movimento Cinque Stelle); Santo Cistaro (Lista Cistaro, Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Moderati, Partito Socialista Italiano, No Cemento).

Saranno, invece, oltre quattrocento i candidati che si contenderanno un posto da consigliere comunale, per quelle che si preannunciano – dai tempi di Elio Marchiaro – le elezioni più incerte della storia di Nichelino. In molti prevedono che si dovrà andare al ballottaggio, (evento mai verificatosi a Nichelino da quando è in vigore la nuova legge sull’elezione diretta del sindaco). Alcuni si dicono, invece, certi di una soluzione al “primo turno”. Quel che è sicuro, comunque, è che l’attesa per la risposta sarà lunga. Infatti, le schede per le elezioni comunali saranno scrutinate per ultime, ovvero successivamente allo spoglio per le elezioni europee e per quelle regionali. Sarà una lunga notte (tra lunedì 26 maggio e martedì 27) e, probabilmente, sarà solamente l’alba (come nella miglior tradizione narrativa e drammaturgica del cinema western) a infrangere i sogni o a trasformarli in realtà.

Switch to our mobile site