«

»

feb 06 2013

D’Ingiullo: un libro tra calcio e storia

Raccontare la nostra storia recente attraverso il calcio è possibile. È l’avventura in cui si sono cimentati due giovani scrittori, Federico Floris e Roberto D’Ingiullo, quest’ultimo nichelinese. Il risultato è la raccolta di racconti “Un calcio alla storia”, edito da Galassia Arte , disponibile da un mese in libreria.

 «Siamo appassionati di calcio e sport, e quindi è stata un’operazione anche molto divertente tracciare le storie di uomini di calcio e prenderle come spunto per illustrare episodi storici particolarmente significativi del nostro secolo», spiega. D’Ingiullo, classe 1981, appassionato di sport e scrittura: giornalista pubblicista, responsabile del portale d’informazione Oblò (www.oblo.it) e redattore per Nuova Società (www.nuovasocieta.it), ma anche  istruttore Coni e formatore per enti scolastici. Non si pensi però che nel romanzo scritto con Federico Floris siano stati raccontati episodi inventati: «Abbiamo tracciato le biografie di una squadra immaginaria ma composta da calciatori veri, che attraversa il Novecento, dalle Guerre alle tragedie della criminalità, oppure i tragici eventi accaduti negli stadi. E abbiamo incluso anche il profilo di un allenatore». Si potranno così scoprire storie che non tutti gli appassionati di calcio conoscono, come quella di Steven Gerrard, considerato uno dei più grandi centrocampisti del mondo in attività, il cui cugino è una delle vittime della tragedia di Hillsborough, stadio nel quale nel 1989, a causa della calca, morirono 96 persone: «Una tragedia che segnò moltissimo lui e la sua famiglia», aggiunge D’Ingiullo.

Ma non solo: la finestra che il calcio raccontato dai due giovani autori apre sul mondo è immensa, e va dalle storie sui regimi totalitari alle favelas brasiliane, dai viaggi della speranza dei profughi africani al Muro di Berlino, alla caduta delle dittature comuniste oppure ancora alla criminalità colombiana. Il tutto arricchito dalle tavole disegnate dall’illustratore Marco Avoletta («Secondo noi è il contenuto migliore del libro», scherza l’autore) e dalla prefazione di un grande nome del calcio narrato, il giornalista Darwin Pastorin. «Il calcio è meraviglioso, ed è meraviglioso raccontarlo come un romanzo: ce lo insegnano i grandi scrittori come Osvaldo Soriano», aggiunge Roberto. Il romanzo, dal prezzo di copertina di 13 euro, è disponibile a Nichelino nella libreria “Il Cammello” di via Stupinigi 4. (a.b.)

Switch to our mobile site