«

»

dic 04 2012

Dall’Italia: Dna rivela abitudini primi siciliani

I primi abitanti della Sicilia non erano amanti del pesce: gli uomini moderni insediatisi nella regione circa 20.000 fa, nel pieno dell’ultima era glaciale, conservavano le loro abitudini di cacciatori e raccoglitori, trascurando le risorse offerte dal mare. A rivelarlo sono gli scheletri rinvenuti nella Grotta d’Oriente a Favignana, nelle isole Egadi, analizzati nell’Istituto Max Planck di antropologia evolutiva di Lipsia, dal gruppo di Marcello Mannino. La scoperta e’ descritta su Plos One. (ansa)

Switch to our mobile site