«

»

apr 16 2012

Dall’Italia: crisi, tassa su amicizie Facebook?

A quanto pare non c’è limite alla finanza creativa del governo tecnico. Dopo la proposta, poi ritirata, di tassare gli “Sms” (2 centesimi a messaggio), ecco l’imposta su  Facebook. Circola, infatti, una bozza in cui verrebbero tassate le amicizie sul social network. Un meccanismo a due scaglioni: 10 centesimi di euro per ogni amico fino a 500 “friends”. Da 501 l’aliquota passa a 20 centesimi. Secondo fonti vicine agli autori della proposta, i social network, ad iniziare da Facebook, spingerebbero le persone a restare a casa; tutto ciò causerebbe una diminuzione dei consumi con conseguenze sul Pil e sulla  crescita del nostro paese. Notevole la preoccupazione tra gli utenti del social network più famoso. Molti di essi hanno migliaia di amici e la cifra da pagare diverrebbe elevata. Ma non è finita. Per chi dispone di proprietà virtuali su Facebook (Farmville, Cityville, ecc.) si ventila una piccola IMU come seconda proprietà. (Joker News)

Switch to our mobile site