«

»

giu 29 2012

Dal mondo: tortura figlia di 10 mesi e condivide video in rete

Le torture e gli abusi sulla figlia di soli dieci mesi erano perpetrati per fare un dispetto al padre della piccola. Le sevizie, infatti, venivano filmate e i video inviati all’ex compagno. Così una madre di venti anni, Kellie Park, di West Heaven nel Connecticut (Usa), è stata arrestata ilo scorso 20 giugno.
Dopo aver ricevuto i video e 55 messaggi dalla donna, il padre della bambina ha chiamato la polizia per denunciarla. La ventenne è accusata di crudeltà su minore, rischio di lesioni e minacce. Una delle frasi che Kellie ha scritto all’uomo è stata: “Le rompo la faccia, adoro abusare di lei”. Dai rapporti della polizia si legge che in un video la Park getta del cibo contro la bambina gridandole “Tuo padre vuole che ti faccia mangiare sul pavimento”. Poi si vede la donna mettere la figlia in una culla e scuoterla fino a farla cadere. In un altro filmato la donna prende a calci la bimba in lacrime dicendole: “Se tuo padre non si prende cura di te non lo faccio neanch’io”. La polizia di west Heaven, dopo l’arresto di Kellie, ha subito preso in custodia la bambina e l’ha portata in ospedale. Gli investigatori stanno cercando di capire le cause del gesto.

Switch to our mobile site