«

»

ott 19 2012

Dal Mondo: Springsteen suona per Obama

“Siamo di fronte a un bivio, qua in America. E il presidente Obama è la scelta migliore”. Bruce Springsteen, a 19 giorni dall’election day, scende in campo a favore del presidente democratico, pubblicando una lettera aperta sul suo sito web. “Stavolta è diverso rispetto a 4 anni fa perché Barack Obama si presenta con i risultati degli ultimi 4 anni. L’altra volta portava con sé un’enorme aspettativa di cambio e speranza. Purtroppo, per colpa del caos economico ereditata dalla scorsa amministrazione e la straordinaria resistenza dell’opposizione, abbiamo affrontato un cammino realmente duro. Tuttavia – sottolinea ‘The Boss’ – il presidente, con la sua forza e la sua tenacia, è stato capace di fare molte grandi cose che molti di noi appoggiamo in modo convinto”. Springsteen, che come annunciato da giorni, stasera canterà in Ohio prima di un comizio di Bill Clinton, elenca i meriti di Barack, a partire dalla Riforma sanitaria che, scrive, “ha garantito sicurezza alla maggior parte dei nostri cittadini”. Poi cita il salvataggio dell’industria dell’auto, la tutela e il rilancio dei diritti delle donne”. Oltre ad averci portato “tutti più vicino alla piena accettazione dei nostri fratelli e sorelle gay e lesbiche”. Quindi cita l’uccisione di Bin Laden e “il ritiro delle truppe dalla guerra in Iraq, fuorviante e ingannevole”. E conclude: “Obama è la scelta migliore perché ha una visione dell’America, come un posto dove tutti possiamo vivere insieme. Ci sono ancora molte ingiustizie, uguaglianza e libertà non sono sempre assicurate a tutti. Ma siamo impegnati in una lunga marcia, dobbiamo andare avanti centimetro dopo centimetro, giorno dopo giorno. E credo che Obama senta questi giorni dentro le sue ossa, e ha la forza di viverli con noi e guidare tutti noi come un solo Paese in cui nessuno rimane solo, nessuno rimane indietro. Ecco perché – conclude – appoggerò in Ohio e in Iowa la rielezione di Barack Obama e la sua leadership per i prossimi 4 anni”. (ANSA)

Switch to our mobile site