«

»

feb 21 2013

Dal Mondo: raffreddore dipende da lunghezza “telomeri”

I ricercatori della Carnegie Mellon University hanno identificato un marcatore biologico, che compare nel sistema immunitario intorno all’eta’ di 22 anni che potrebbe predire la capacita’ di combattere il comune raffreddore. La ricerca, pubblicata sul ‘Journal of the American Medical Association’, mostra che la lunghezza dei telomeri, proteine complesse che ‘incappucciano’ le parti terminali dei cromosomi, sono in grado di predire la resistenza alle infezioni delle vie respiratorie superiori, nei giovani e negli adulti di mezza eta’. I telomeri si accorciano man mano che si va avanti con l’eta’: gli scienziati hanno misurato la lunghezza dei telomeri dei globuli bianchi di 152 volontari in salute con eta’ compresa fra 18 e 55 anni. I partecipanti con telomeri piu’ corti avevano maggiori probabilita’ di essere infettati da un rinovirus e, inoltre, la lunghezza dei telomeri cominciava ad avere un valore predittivo all’incirca a partire dai 22 anni. Man mano che l’eta’ cresceva, infine, la capacita’ predittiva era sempre piu’ accurata. In particolare, i telomeri di uno specifico tipo di globuli bianchi, le cellule T-citolitiche CD8CD28, erano quelli piu’ in grado di predire la vulnerabilita’ al virus del raffreddore e l’entita’ dei sintomi dell’infezione. (agi)

Switch to our mobile site