«

»

mar 13 2012

Dal mondo: 14/3, si festeggia il “PiGreco”

Dalla staffetta del “PiGreco” alla caccia al tesoro scientifica fino a convegni e feste online come il Carnevale della matematica: sono numerosi gli eventi organizzati in tutta Italia in occasione del Pi Day, il giorno dedicato al Pi greco che si celebra in tutto il mondo il 14 marzo. Prodotto del rapporto fra la circonferenza del cerchio e il suo diametro, il “PiGreco” serve a calcolare area e circonferenza del cerchio. I matematici festeggiano questo numero il 14 marzo perché nel sistema anglosassone questa data si scrive 03/14, come il Pi Greco che equivale a 3,14. Inaugurata nel 1988 a San Francisco ad opera del fisico Larry Shaw, la tradizione del Pi-day si è rapidamente estesa in tutto il mondo. In Italia sono previsti eventi da Nord a Sud. Uno degli appuntamenti principali è il Carnevale della Matematica, nel quale siti e blog di matematici e divulgatori pubblicano insieme su un unico sito, Drop Sea, contributi divulgativi dedicati al Pi Greco. Una delle principali sfide è trovare il modo per calcolare questo numero in modo sempre più preciso: prosegue così una tradizione antica quanto la matematica: uno scriba egizio di nome Ahmes è lo scrittore del più antico testo conosciuto contenente un’approssimazione del Pi greco, il papiro di Rhind, datato al XVII secolo a.C. e descrive il valore come 3,160. Archimede invece elaborò un metodo con cui è possibile ottenere approssimazioni buone del Pi greco e lo usò per dimostrare che esso equivale a circa 3,1419. La gara non è ancora finita e la giornata del Pi greco la rinnova ogni anno.

Switch to our mobile site