«

»

mar 25 2014

Alert system: parte il servizio telefonico per le emergenze

DSC_0139(Antonio Infuso). E’ stata presentato oggi il nuovo servizio “Alert system” che sarà utilizzato dall’Amministrazione Comunale per avvisare la popolazione in caso di emergenze.  “Alert system” è gestito da Comunicaitalia srl, ed è rivolto alle amministrazioni comunali e alla Protezione Civile. Si tratta di un diramatore di messaggi telefonici. Oltre a sistemi di fonia (telefonate a fisso o mobile) permette anche la gestione di invio dati (sms e fax). L’amministrazione pubblica che si avvale del sistema è in grado di registrare il messaggio vocale in completa autonomia e in totale sicurezza 24 ore su 24. Attraverso il sito www.alertsystem.it, con semplici procedure, si lancia la campagna di informazione. Il sistema è attivabile 24 ore su 24 ore con strumenti quali un telefono (sia mobile che fisso) e un collegamento internet. Il servizio prevede la possibilità di inviare ai cittadini, tramite l’utilizzo della principale banca dati di utenze telefoniche, tutti i tipi di comunicazione ritenuti opportuni dall’amministrazione comunale: di pubblica utilità o allarme. E’ un efficace strumento per allertare la popolazione e il personale di servizio per eventi atmosferici, incendi, terremoti. Altresì è indicato per diffondere e gestire informazioni quotidiane, in particolare per quanto riguarda territori composti da numerose frazioni spesso distanti fra loro (acqua non potabile, distacco inatteso di energia elettrica, interruzioni strade). Inoltre “Alert system”  prevede la possibilità di dividere gli utenti telefonici del Comune in particolari sottoliste. Per esempio, le divisioni possono essere geografiche (frazioni, quartieri, vie, piazze, scuole, attività commerciali), oppure su richiesta diretta degli utenti: la città di Nichelino, infatti, ha previsto sulla home page del sito un format d’iscrizione (indicando il numero di telefonia mobile) per i cittadini che vorranno essere informati su particolari tematiche. Il sistema è già in funzione in oltre 500 Comuni italiani (fra gli altri Genova, Roma, Sanremo; in Piemonte Alessandria, e in particolare nel torinese, Santena, l’Unione dei comuni torinesi del Nord-Est-Borgaro e i 25 comuni della Valli di Lanzo)e in diverse aziende municipalizzate. Il costo per il Comune prevede una spesa di attivazione (che per Nichelino è scontato tra il 30 e il 40 per cento in quanto capofila C.O.M.) di 800 euro. In più: c’è un canone fisso annuo di 2.500 euro per messaggi vocali e fax illimitati. Nichelino ha attivato il servizio base, ma l’offerta può allargarsi a  telegrammi e raccomandate anche per altre iniziative. Martedì 25, durante la conferenza stampa,è stata inviata ai cittadini la cosiddetta “telefonata zero” che informa sull’attivazione del servizio 7.000 telefonate a utenze telefoniche fisse nichelinesi).Tutte le operazioni effettuate in “Alert system” sono registrate per elaborare statistiche (contatti, tipologie di comunicazione, durata chiamate, conferme ascolto e altri riscontri). «Un servizio importante che permetterà di velocizzare la comunicazione diretta con i cittadini in caso di necessità – afferma il sindaco della Città di Nichelino, Giuseppe Catizone – con questo servizio, la nostra Protezione civile si dota di uno strumento fondamentale». «Con “Alert system” riusciremo a raggiungere immediatamente i cittadini in caso di emergenza – aggiunge l’assessore alla Protezione Civile, Raffaele Riontino – un passo in avanti per la sicurezza dei nichelinesi».

Switch to our mobile site