«

»

apr 15 2014

25 aprile: si inaugura il Centro giovani

factory(Antonio Infuso). Non è vero che “i sogni muoiono all’alba”. Proprio per questo, il 25 Aprile – anniversario dell’alba della nostra Repubblica – verrà inaugurata la “Factory Centro Giovani Marco Fiorindo”. Un sogno che è diventato realtà. L’alba di una nuova storia. La realizzazione della “Factory Centro Giovani Marco Fiorindo”, nell’ex-cascina Nikodemo (Via del Castello, 15), rientrava nel programma delle opere che l’Amministrazione Comunale intendeva portare a termine entro la scadenza del mandato. Lo scopo era di recuperare la struttura  e riconsegnarla alla Città per farne un territorio eterogeneo di confronto, proposte, condivisione, apprendimento, promozione, produzione, creatività e divertimento. Dunque, un luogo multidimensionale e multimediale che attraverserà arte, cultura e dinamiche sociali e che diverrà il simbolo della Nichelino prossima ventura. Il costo complessivo dell’opera è stato di 1 milione e 800mila Euro; il 50% finanziato dalla  Regione Piemonte, il resto dalla Città di Nichelino, grazie agli incassi degli oneri di urbanizzazione. Soddisfazione per aver raggiunto l’obiettivo nei tempi previsti e per aver vinto una scommessa su cui non erano in tanti a credere. Anche la realizzazione del Teatro Superga fu accompagnata dal medesimo pessimismo. Oggi il Superga è il fiore all’occhiello di Nichelino e un polo culturale per tutta la provincia. E anche il centro giovani diverrà un’eccellenza dell’area. Sarà come un faro per Nichelino e per tutto il territorio. Un segnale, un punto di riferimento destinato a cambiare e migliorare le dinamiche sociali e culturali dell’area. Una risorsa e una sorta di laboratorio che guarderà al futuro e alle nuove generazioni. Il Centro è stato intitolato a Marco Fiorindo, giovane musicista nichelinese, scomparso a soli 24 anni e a cui è già dedicato un importante concorso musicale internazionale. Il programma della giornata di inaugurazione prevede diversi appuntamenti a partire dallo ore 10.00 (concorso di pittura, esposizione opere di creatività, spazi musicali, letture per bambini, promozione di associazioni di volontariato). Alle ore 15.30, taglio del nastro e intervento delle autorità cittadine. La festa prosegue con esibizioni di ballo, concerti e la premiazione del concorso fotografico “Il volto di Nichelino”. Alle ore 19, concerto dei Perturbazione (ingresso libero).  In caso di maltempo, la manifestazione sarà rinviata a domenica 27 aprile.

Switch to our mobile site