«

»

nov 14 2016

18/11, Factory: serata dedicata a Bob Dylan

dylan-foto(Antonio Infuso). Appuntamento con Bob Dylan, venerdì 18 novembre, dalle ore 20.30, al Centro Giovani “Marco Fiorindo – Factory” (via del Castello, 15). “No direction home – la lunga strada verso il nobel” è il titolo dell’evento ed evoca, da un lato, un passaggio di “Like a Rolling Stone” (cavallo di battaglia dylaniano) e di un documentario omonimo e, dall’altro, il titolo di un film (“La lunga strada verso casa”) che ripercorre i movimenti di protesta contro la segregazione razziale americana. Dunque, si attraverserà la vicenda artistica e umana del grande menestrello, dalla natia Duluth fino ai giorni dell’ambito riconoscimento dell’Accademia svedese. Un viaggio che spicca il volo dai locali fumosi e alternativi del Greenwich Village, passando dagli scampoli di protesta alla svolta elettrica di Newport, dai tempi dell’incidente al silenzio, al Never Ending Tour e fino al concerto alla Casa Bianca. Dylan – ispirandosi a Guthrie e Seeger – ha creato un’immensa produzione artistica, componendo testi e canzoni capaci di sopravvivere alle mode e ai rigori del tempo che scorre ineluttabile, influenzando anche musicisti di tutto il mondo: Bruce Springsteen su tutti e, per restare in Italia, Francesco De Gregori. Ma la dimensione artistica del cantore-poeta si è spinta pure nel cinema con la colonna sonora di “Pat Garret e Billy the Kid”, del geniale Sam Peckimpah, in cui interpreta anche un ruolo. Ha anche diretto un film, “Rinaldo e Clara”, dove recitava a fianco di Joan Baez, amica-compagna di tante avventure. Senza scordare diverse apparizioni in altre pellicole e documentari, nonché uno spot pubblicitario della Crysler. Personaggio schivo, scorbutico, di difficile classificazione e collocazione politica, Bob Dylan ha visto il mondo con altri occhi, con la sensibilità che solo i grandi artisti possiedono. La serata del Factory sarà condotta da Umberto Mosca, critico cinematografico e appassionato di musica, tra canzoni, letture e proiezioni. Tutti gli appuntamenti del “Factory” sono ideati, organizzati e condotti da un gruppo di ragazzi, all’interno del Forum che fa parte del progetto “Space Invaders”, finanziato dalla Compagnia di San Paolo, all’interno del programma “OPEN”. Ingresso libero.

Switch to our mobile site